Il pane in Alto Adige, che bontà! Per chi viene a fare le vacanze come noi in Südtirol, scopre ben presto le sue panetterie – le Bäckerei. Le si trovano persino in ogni paesino e sono spesso il fulcro dei centri storici. La panetteria è un punto di riferimento per il pane in Alto Adige. Ma anche un luogo di ritrovo dove fare uno spuntino o una merenda, perché molte volte una panetteria è una fornitissima pasticceria. Il vostro occhio sarà catturato da una ricca vetrina o da un espositore pieno di pane di ogni tipo: dai panini più piccoli, ai Brezel, alle pagnotte più grandi. E i Tirtlen? Fritti ma buonissimi!

Pane in Alto Adige bontà e genuinità

La bontà del pane tutto il giorno

É un patrimonio culinario quello del pane in Alto Adige, che caratterizza le tavole fin dalla prima colazione. Per noi non c’è niente di meglio che iniziare una giornata con un panino caldo con qualche fetta di speck: siamo pronti per una bella camminata! Per non parlare dei piccoli Kaiser, da aprire e spalmare con burro e marmellata. Oppure farcire con il formaggio, perché qui la colazione salata è imperdibile. Una vera colazione da imperatore (ecco la traduzione di Kaiser)!

Non dimentichiamo inoltre che i “Kaiserini”, come ci piace chiamarli – sono alla base della preparazione dei canederli – Knödel. Piccoli sì, ma fondamentali per la cucina e la tavola altoatesina. A pranzo, a merenda e a cena, le tipologie di pane e panini sono così tante, che chiunque può accontentare i propri gusti o scoprire dei nuovi sapori.

Perché il pane in Alto Adige è così speciale?

Il pane qui fa parte della tradizione e offre numerose ricette gustose e genuine. Il pane, das Brot in tedesco, è naturalmente buono. Inoltre le farine e i cereali utilizzati sono molti e tutti di primissima qualità. Non mancano mai semi, semini, spezie e altri ingredienti che rendono il pane così unico. La tradizione del pane in Alto Adige trae tutta la sua origine dalla cultura austriaca così vicina: un patrimonio che rende ogni panettiere altoatesino orgoglioso di ciò che sforna ogni giorno.

pane in Alto Adige varietà farine integrali

I cereali e le ricette antiche del pane in Alto Adige

Se anche voi pensate che il pane fosse così presente soltanto al Sud, vi sbagliate di grosso. Anche qui in Trentino Alto Adige trovate una varietà infinita di ricette antiche che ancora si tramandano di maso in maso. Una tradizione dove non mancano le personalizzazioni e che sono capaci di produrre ancora oggi pani così diversi tra loro. I dosaggi delle farine, in primis quella di frumento e quella di segale, portano alla produzione della maggior parte dei pani. La segale in particolare è un cereale molto rustico, che ben si adatta al clima di montagna. Un cereale che, così come l’orzo, è stato raccolto selvatico, “addomesticato” e infine coltivato prima dei grani più famosi.

Il segreto del pane in Alto Adige

Stiamo forse parlando dei grassi aggiunti? Non ci sono! Non si utilizzano né olio, né latte e né burro nella maggior parte dei preparati. Gli aromi aggiunti sono sempre costituiti da semi, erbe e spezie. I più usati sono il cumino, il sesamo, il coriandolo, il finocchio, e poi ancora semi di papavero, zucca, girasole e lino. Ed ecco uscire dal forno il pane più fantasioso, nei formati diversi e super golosi.

Schüttelbrot, un simbolo dell’Alto Adige

Lo avrete visto anche voi, lo Schüttelbrot,  anzi più di uno, impilati in verticale come dei vinili 45 giri. E da qualche tempo ormai lo si trova anche nei nostri supermercati. Stiamo parlando del vero pane storico altoatesino! Per chi non lo conosce ancora, si tratta di una crosta di pane croccantissima che non ha quindi la mollica. Viene preparato a partire da un impasto basso di farina di segale, lievito e semi di cumino, che danno la caratteristica più forte a questo pane. Il risultato è una sorta di disco irregolare, marroncino ed è stato fatto a mano. Un pane “povero”, anche se ogni 100 g contengono ben 9 g di proteine.

Il pane “scosso”

Schüttelbrot significa letteralmente “pane scosso” a causa della sua preparazione: si picchietta a mano con tanta pazienza e maestria. Provatelo come aperitivo o come pranzo veloce da abbinare ai salumi, formaggi e funghi: il gusto del cumino unisce i vari sapori dando una nota molto particolare. Inoltre questo tipo di pane croccante si può conservare fino a un anno!

I famoso pane Schüttelbrot dell'Alto Adige

Per approfondire la cultura del pane in Alto Adige trovate un bel volume da leggere qui

Alcune ricette dei panini da fare con il forno di casa qui

Le Librerie del gruppo Athesia sono presenti nelle maggiori città altoatesine, al loro interno troverete tanti altri libri sulla cucina tipica della regione. A proposito di cucina e tradizioni a tavola, vi ricordate che ve avevamo parlato un po’ in questo nostro articolo?

E se anche voi pensate che il profumo del pane sia uno dei più buoni al mondo, se non il più buono in assoluto… beh, continuate a seguirci nelle nostre avventure in Südtirol, perché altri profumi e altre emozioni ci attendono.

Silvia e Andrea

Lascia un commento