Un’attesa lunga un anno e un percorso che abbiamo fatto mano nella mano, insieme. Il giorno delle nostre grandi emozioni è arrivato: Un matrimonio in montagna è un sogno che si realizza, con la testa e con il cuore. Una scelta di cui vi abbiamo parlato e che oggi prende forma con il racconto della nostra mattinata e con le stupende fotografie di PI ERRE FOTO, che ringraziamo e salutiamo con un forte abbraccio.

matrimonio in montagna fedi
Copyright: Pi Erre Foto (Pio Rota)

Il risveglio in Val di Funes

Ci svegliamo nella nostra piccola stanza del maso Ranuihof, dove alloggiamo da due giorni e dove tutto è iniziato un anno fa. Con il piumino bianco ancora fin sopra la testa, ci godiamo un tepore da cui è difficile separarsi. Tra sole poche ore saremo marito e moglie. Siamo a fine settembre ma i pendii sono ancora così verdi e la luce che entra dalla finestra è meravigliosa. Ci sembra di vivere una poesia.

Accantoniamo tutte le preoccupazioni dei giorni precedenti dovuti agli imprevisti dell’ultimo minuto, perché in cuor nostro sappiamo che tutto andrà bene. I nostri ospiti sono arrivati il giorno prima e tutti noi dobbiamo iniziare a prepararci e farci belli. Anche per un matrimonio in montagna, ognuno con il proprio modo di essere, con l’unica raccomandazione da parte nostra di sentirsi liberi e comodi per tutta la giornata.

matrimonio in montagna preparativi sposo
Copyright: Pi Erre Foto (Pio Rota)

Le emozioni di un grande giorno

Le emozioni non si possono controllare, le emozioni oggi scorreranno libere, sui nostri volti e su quelli delle persone venute in Val di Funes con noi. È già una grande gioia, è già una grande festa da vivere insieme.

Dopo una colazione veloce, noi sposi ci salutiamo con una frase: ci vediamo in chiesa! Ci siamo organizzati così: io mi preparo direttamente al maso, accanto alla Chiesetta di San Giovanni in Ranui, mentre Andrea va a prepararsi presso l’Hotel Tyrol di Santa Maddalena. I nostri genitori e i nostri zii sembrano più svegli e scattanti di noi e si preparano velocemente, mentre io sposa mi rilasso nelle mani della make-up artist Elisa e della parrucchiera Samantha, entrambe arrivate apposta per me da Bolzano. Per un giorno è bello sentirsi un po’ VIP!

matrimonio in montagna trucco sposa
Copyright: Pi Erre Foto (Pio Rota)
Copyright: Pi Erre Foto (Pio Rota)

Aiutati e coccolati da tutti, iniziano ad arrivare anche i nostri amici e le nostre amiche a sbirciare gli ultimi preparativi. Il mio vestito da sposa fa bella mostra di sé appeso nel corridoio. Chissà se Andrea sarà già pronto. La gioia dell’attesa e della preparazione è già la gioia stessa di questo giorno. E il tempo scorre così veloce…

matrimonio in montagna abito sposa
Copyright: Pi Erre Foto (Pio Rota)
Copyright: Pi Erre Foto (Pio Rota)
Copyright: Pi Erre Foto (Pio Rota)

Il sole illumina la nostra giornata

C’è molta frenesia attorno a noi, forse perché siamo tutti emozionati. Sono già partiti mille scatti e altrettanti baci, qualche lacrima scorre sui nostri visi. Il sole ha deciso di illuminare questo nostro giorno tanto desiderato e pochissime nuvole bianche sono all’orizzonte. Questo è davvero un super regalo che qualcuno da lassù ha deciso di farci e di questo siamo infinitamente grati. Un incanto di giornata, tutta da vivere e condividere.  E nulla sarebbe stato così bello oggi senza le persone che amiamo e che ci hanno aiutato.

Andrea è fuori dalla Chiesetta ad attendermi, è arrivato da qualche minuto ed è emozionato, lo immagino mentre parla con sua mamma. Mi aspetta, io sto per arrivare. Le cime delle Odle fanno da cornice a questa attesa. Sto per arrivare.

L’arrivo a piedi della sposa

Una passeggiata di soli pochi metri, io e il mio papà, emozionato anche lui da ore ma capace di sorreggermi mentre scendo i gradini del maso. Ancora non ci credo di essere qui! Percorriamo questa piccola distanza guardando le mucche da lontano, davanti a noi mia cugina Ilaria, mia damigella e mia testimone. Sono contenta di non essere arrivata con un’automobile…  dopotutto siamo in montagna e il nostro volere era quello di un matrimonio in montagna all’insegna della semplicità.

Per un attimo sembra che ci siamo solo noi ed è un momento semplicemente perfetto. Parte un applauso, che onore! Siamo quasi vicini, nulla più ci separa. Gli ultimi metri in salita sembrano fatti apposta per ricordarci che siamo in montagna ma oggi non indossiamo gli scarponi!

matrimonio in montagna arrivo sposa a piedi
Copyright: Pi Erre Foto (Pio Rota)
matrimonio in montagna attesa sposo
Copyright: Pi Erre Foto (Pio Rota)

Andrea mi accoglie con un bouquet di profumatissime fresie bianche, un sorriso luminoso e due occhi che mi guardano meravigliati: è un’emozione fortissima. Ci salutiamo un po’ imbarazzati, con il cuore che batte così forte che quasi non sentiamo l’applauso dei nostri amici attorno a noi. Non è più un sogno, è tutto vero! Partono le prime note di A Thousand Years di Christina Perri, suonata al violino e violoncello ed è il momento di entrare in chiesa, lentamente, e di andare incontro alla nostra promessa.

Copyright: Pi Erre Foto (Pio Rota)

La cerimonia in una piccola chiesetta

Un cordiale benvenuto a tutti! La cerimonia all’interno della nostra chiesetta ha inizio così, con il saluto del nostro frate che oggi celebra il nostro sacramento. Siamo ancora avvolti da un turbinio di emozioni diverse, palpitazioni e vari pensieri… ma è il momento di accantonare tutto e di affidarci nelle mani di Dio. Ascoltiamo la sua Parola, ci lasciamo guidare dalla preghiera. Noi davanti all’altare, noi davanti a Dio. È la celebrazione del nostro amore più vero, quello che ci farà andare sempre avanti.

Dopo le letture, il rito vero e proprio ha inizio. La musica come sottofondo aiuta a concentrarci e a farci entrare ancora meglio nell’importanza di questo momento. There’s a blaze of light in every word… la musica del violino e del violoncello hanno suonato l’Hallelujah di Leonard Cohen e tutti siamo commossi, ma pieni di felicità per ciò che si sta per compiere. La nostra promessa, mentre ci teniamo le mani e ci guardiamo negli occhi. Ogni parola è significativa, ogni parola è la pronuncia del nostro impegno.

matrimonio in montagna sposi invitati
Copyright: Pi Erre Foto (Pio Rota)

Il colore del nostro matrimonio in montagna

È il colore di mille colori e di mille emozioni. Impossibile sceglierne uno, se non lui: il colore bianco. Ogni dettaglio è stato pensato di questo colore “non-colore”. Forse perché il bianco è il più semplice e il più puro, ben visibile sopra ogni altra cosa. Dal bianco latte del mio vestito in raso di seta, alla camicia bianca di Andrea. Le fresie e le rose bianche, il velo da sposa. Il cuscino delle nostre fedi, il riso che ci avrebbero lanciato fuori dalla chiesa. Il bianco è luce, e questo giorno è stato luminosissimo.

matrimonio in montagna colore bianco
Copyright: Pi Erre Foto (Pio Rota)

Come è continuata la nostra giornata? E la festa? Scoprite tutto QUI

Con tanto Amore,

Silvia e Andrea

Lascia un commento