Coraggio, partire per ricominciare ad andare in montagna

Ricominciare a viaggiare, ricominciare ad andare in montagna. Che sia per un giorno, o un weekend o, per chi può, per una vacanza più lunga, non importa. È ora di ripartire, è ora di ricominciare. Perché abbiamo tutti bisogno della nostra dose di libertà di movimento e a volte conta solamente andare. Sì, come canta Cremonini.

Canto la sua canzone da giorni, con il sorriso stampato in viso. Il potersi spostare, il poter raggiungere di nuovo dei luoghi naturali, lo vivo come il più grande regalo che questo lungo periodo ci dona. Viaggiare riacquisisce un gusto nuovo e come sempre, l’attesa che precede un nuovo viaggio è essa stessa una grande gioia. Complice l’estate ormai imminente, è questo il momento migliore e la stagione più bella per partire. Per ricominciare.

Ricominciare ad andare in montagna Lagazuoi

Lo confesso, non vedo letteralmente l’ora di tornare tra le montagne dell’Alto Adige. E mai come ora ho voglia di fare tre ore di auto, voglia di asfalto e di caselli autostradali. Sono conscia della fatica che farò, del caldo e del fisico non ancora allenato. Ma partire per ricominciare ad andare in montagna, questo è il mio unico desiderio.

andare in montagna Sass de Putia

Viaggio = libertà = felicità

Una formula semplice ma vera. Non ci è stata negata la possibilità di tornare a essere felici. Occorre rimettere in fila i passi, uno dopo l’altro e indossare un bel sorriso. È stata una lunga attesa per tutti, abbiamo avuto molto tempo per riposarci e per ripensare con nostalgia alle vecchie vacanze, giorni di felicità pura. Quali vacanze vi piacerebbe rifare? A me piacerebbe ritornare alle Tre Cime di Lavaredo, per potermi soffermare di più a osservarle.

Tre cime di Lavaredo

Ho riordinato finalmente le tante fotografie sparse sul computer e tante altre, inedite, le abbiamo pubblicate sul nostro profilo Instagram. Rivedermi felice e spensierata in montagna, immortalata in un weekend incastrato tra una settimana frenetica e l’altra, o nelle uniche due settimane di ferie estive, genera in me una nuova carica positiva.

Prima del lockdown, Andrea e io avevamo in programma un sacco di piccoli viaggi in Alto Adige, viaggi e piccole fughe in luoghi nuovi, a cui non abbiamo ancora voluto rinunciare. Quando potremo, andremo a vivere questi viaggi. E nel mentre abbiamo il tempo per riorganizzarli al meglio, con la mente e con il cuore.

Partire per ricominciare ad andare in montagna Catinaccio

Ricominciare a pianificare una vacanza

Non sono mai stata ferma del tutto, l’attesa è stata un flusso continuo di idee, di nuovi progetti, che hanno preso forma nei momenti impensabili, soprattutto in quelli di ozio. È ora di tirare fuori questa nuova “materia” e dare un po’ di ordine. Partire per ricominciare ad andare in montagna sarà ancora più bello, proprio come l’attesa di vivere quell’istante.

Non è vero che si fa presto a partire e viaggiare dove si vuole. Non tutti possono farlo ora, nemmeno io sono libera. Le priorità sono il lavoro, gli impegni e le responsabilità. Ma non appena mi sarà possibile, ricomincerò ad andare in montagna e ovunque io voglia. Perché non dovremmo mai rinunciare alle vacanze.

ricominciare ad andare in montagna sulla neve

Da dove si inizia se si ha poco tempo o pochi soldi? Dalla pianificazione dei viaggi, dalla ricerca del luogo ideale, dalla programmazione degli spostamenti, per esempio. Si studia tutto, anche i pranzi al sacco che quest’estate saranno sicuramente la soluzione migliore per non affollare rifugi e malghe. Ma senza troppe aspettative o calcoli complicati. Si fa ciò che si può, in base alle proprie possibilità.

Informatevi, contattate le strutture, controllate i rifugi aperti, leggete, leggete, leggete. Tutto tornerà utile. Saremo viaggiatori più consapevoli, ne sono convinta e spero anche più attenti e rispettosi. Personalmente sogno da sempre di fare una vacanza green, in bicicletta e chissà se prima o poi…

Non sai dove dormire in Alto Adige? Leggi i nostri consigli

ricominciare ad andare per malghe

Ricominciare a fare attività fisica

Stiamo tutti vivendo un ritrovato slancio verso l’attività fisica e c’è un grande bisogno di stare all’aria aperta. Questo impulso è positivo, è ciò che riesce a smuovere una pigrona come me. Dopo tre mesi trascorsi a casa è tornata la voglia di ricominciare ad andare in montagna, di fare fatica, di sudare durante una salita che fa battere il cuore a mille per lo sforzo.

Ma è meglio andarci piano. La primissima camminata che ho fatto in paese qualche settimana fa, ha indolenzito ogni muscolo delle mie gambe. Ho camminato rigida per la paura inconscia forse. Era una paura ben nascosta dietro la mascherina che sembra ormai un mini-scudo dal mondo. Ci sono volute più camminate e tutto il magico potere del bosco per farmi ritrovare un po’ di sicurezza.

Ricominciare a camminare in montagna

Chi meglio di noi stessi conosce il proprio corpo? Solo noi sappiamo i nostri limiti fisici e dobbiamo ricordarcelo soprattutto adesso. Meglio non esagerare con l’entusiasmo. Anche se questo è il motore che accende la macchina e che rimette in moto i muscoli e le ossa, diamoci tempo. Con un po’ di pazienza potremo scalare le montagne più alte.

Partire per ricominciare a scalare le montagne

Ricominciare ad andare in montagna

Lassù c’è davvero spazio per tutto e per tutti. C’è spazio per il silenzio, c’è spazio per l’adrenalina e anche per una grande soddisfazione. Lassù vien voglia di vivere con più fiducia. Tornerò ad amare ancora di più le montagne e ognuno di noi può fare la differenza. C’è uno spazio bellissimo per tutti noi e in ogni angolo del mondo.

La montagna è una grande emozione da vivere con un senso di libertà, di tranquillità, di pienezza e vitalità. È energia pura. Tutti devono provare ad approcciarsi alla montagna. Nemmeno io ero così propensa solo qualche anno fa, ma ora ricomincio ad andare in montagna, perché voglio ritrovare il mio stato di grazia, in mezzo alla natura. In cima a un monte tanto agognato.

L’intenzione è quella di vivere ogni nuovo istante di spensieratezza, di libertà riacquisita, con una nuova consapevolezza e più leggerezza. La montagna, d’altronde, invita alla calma e al benessere. E per me non c’è luogo migliore dove essere di nuovo felici.

Vacanze sicure in Alto Adige

Ricominciare ad andare sulle Odle

E allora coraggio! Buon viaggio, ovunque tu decida di andare quest’estate. Share the love, share the love…

Silvia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *